Expodental Meeting: appuntamento dal 20 al 22 maggio 2021 a Rimini

Dopo uno dei periodi più cupi della storia degli ultimi anni, alla fine del lockdown che ha paralizzato ogni attività e ci ha indotti, per il benessere di tutti, a rimandare l’evento prima a settembre e poi a novembre, eravamo convinti, affermano gli organizzatori, che Expodental Meeting 2020 avrebbe potuto rappresentare, seppure in una formula rivista, il momento cruciale della ripartenza di tutto il settore. “Oggi, alla luce degli ultimi avvenimenti, dei decreti che si susseguono, della campagna mediatica in corso – afferma il presidente UNIDI Gianfranco Berrutti - dobbiamo prendere atto che la nostra manifestazione non potrà avere luogo”. La decisione nasce dall’impossibilità di Expodental Meeting di garantire la migliore manifestazione possibile nel rispetto di espositori, visitatori e tutto il mondo di riferimento.

Sono diversi gli elementi da considerare. Primo fra tutti la nuova impennata di contagi che impone il rispetto ferreo delle regole di distanziamento sociale e di circolazione controllata. In questo momento, inoltre, non è possibile non tenere conto del rinnovato sentimento di incertezza che attanaglia tutti, seppur in diversa misura. Un frangente, tra l’altro, che impone alle aziende regole ferree relative alle trasferte dei collaboratori.

Oggi la situazione mondiale è troppo instabile per pianificare eventi nel breve periodo, dato che improvvisamente potrebbero essere promulgate misure stringenti per preservare la salute di tutti.

Queste considerazioni, ovviamente, fanno eco alla gravissima crisi economica che ha imposto a tutte le aziende e ai professionisti, del dentale e di tutti i settori, di rimodulare i propri budget e riorganizzarli intorno a obiettivi diversi e conservativi.

Abbiamo già iniziato a lavorare alla prossima edizione di Expodental Meeting. L’appuntamento è solo rimandato di qualche mese, dal 20 al 22 maggio 2021, con un’area espositiva rivista e un programma scientifico e culturale ancora più ricco di eventi per segnare l’anno zero del nostro futuro.